La banca dati documentale sul lavoro
Ricerca semplice Ricerca avanzata Ricerca incrociata
Comunicazione della Commissione europea, 19 ottobre 2021, COM(2021) 645 def.

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni. "Programma di lavoro della Commissione per il 2022. Costruire un'Europa più forte assieme". L'Unione europea è stata costretta ad affrontare nel 2020 conseguenze senza precedenti della pandemia da COVID-19 sul tessuto socio economico, adottando misure straordinarie di contrasto che hanno visto la mobilitazione di oltre 2 triliardi di euro nell'ambito di Next GenerationEU per rilanciare l'economia e ricostruire un'Europa post COVID-19 più verde, equa, digitale e resiliente. Con questo spirito, la Commissione promuove il proprio programma di lavoro per il 2022 con l'obiettivo di uscire dalla pandemia più forte di prima, accelerare la doppia transizione verde e digitale e costruire una società più coesa. Sei sono gli obiettivi considerati prioritari: un green deal europeo che assicuri, oltre alla riduzione delle emissioni inquinanti, lo sviluppo dell'economia circolare. Quindi, un'Europa pronta per l'era digitale, da realizzarsi entro il 2030 e che nell'ambito del mercato unico, assicuri tra l'altro l'apprendimento delle nuove competenze nelle scuole e negli istituti di istruzione superiore. Un'economia al servizio delle persone, capace di dare seguito al piano d'azione sul Pilastro europeo dei diritti sociali per posti di lavoro di qualità, condizioni di lavoro eque e un migliore equilibrio tra vita professionale e vita privata; la Commissione intende inoltre presentare un'iniziativa sul reddito minimo. Un'Europa più forte nel mondo, attraverso la strategia "Gateway globale", in grado di creare partenariati per la connettività in tutto il mondo per stimolare il commercio e gli investimenti. Promozione dello stile di vita europeo, soprattutto in favore delle giovani generazioni con la proclamazione del 2022 quale "Anno europeo della gioventù" e con la realizzazione di una nuova iniziativa "ALMA" per aiutare i giovani europei svantaggiati, che non hanno un lavoro e non seguono corsi di studio o di formazione, ad acquisire esperienza professionale all'estero con il necessario sostegno sociale. Da ultimo, un nuovo slancio per la democrazia europea, mediante la presentazione di una legge per la libertà di stampa e il rispetto dello stato di diritto.

Apri: Comunicazione della Commissione europea, 19 ottobre 2021, COM(2021) 645 def.  pdf 554 KB
Apri: Allegato 1  pdf 585 KB

Soggetto emanante: Commissione europea
Autore:
Data:
Tipologia: Comunicazioni della Commissione
Parole chiave: politiche comunitarie   politiche ambientali   politiche di contrasto alla crisi   politica sociale   giovani   competitivit√†   crisi economica   mercato del lavoro   salario minimo   occupazione  

Documenti correlati
Comunicazione della Commissione europea, 29 gennaio 2020, COM(2020) 37 def.
Comunicazione della Commissione europea, 19 ottobre 2020, COM(2020) 690 def.
Comunicazione della Commissione europea, 2 marzo 2021, C(2021) 1335 def.
COVID-19: il piano di ripresa della Commissione europea e il nuovo programma di lavoro 2020. Nota di approfondimento
Discorso sullo Stato dell'Unione 2021

Nella rete
Commissione Europea
Consiglio dell'Unione europea
Parlamento europeo