La banca dati documentale sul lavoro
Ricerca semplice Ricerca avanzata Ricerca incrociata
Legge 1 aprile 2021, n. 46

"Delega al Governo per riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l'assegno unico e universale". Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 82 del 6 aprile 2021, la Legge è composta da cinque articoli e ha lo scopo di favorire la natalità, sostenere la genitorialità e promuovere l'occupazione, con particolare riguardo a quella femminile. All'art. 1 il Governo è delegato ad adottare, entro 12 mesi dall'entrata in vigore del dispositivo di cui si tratta, uno o più Decreti Legislativi volti a riordinare, semplificare e potenziare, anche in via progressiva, le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l'assegno unico e universale. Tale assegno, tra l'altro pienamente compatibile con il Reddito di cittadinanza (RdC) costituisce un beneficio economico attribuito progressivamente a tutti i nuclei familiari con figli a carico. L'ammontare dell'assegno è modulato sulla base della condizione economica del nucleo familiare, come individuata attraverso l'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), tenendo conto dell'età dei figli a carico e dei possibili effetti di disincentivo al lavoro per il secondo percettore di reddito nel nucleo familiare. Esso è inoltre ripartito in pari misura tra i genitori, oppure a chi esercita la responsabilità genitoriale, ed è concesso nella forma di credito di imposta ovvero di erogazione mensile di una somma in denaro. All'art. 2 è disposto che i redigendi Decreti legislativi sono adottati nel rispetto dei seguenti principi specifici: riconoscimento di un assegno mensile per ciascun figlio minorenne a carico, a decorrere dal settimo mese di gravidanza; riconoscimento di un assegno mensile, di importo inferiore a quello riconosciuto per i minorenni, per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento del ventunesimo anno di età, con possibilità di corresponsione dell'importo direttamente al figlio, su sua richiesta, al fine di favorirne l'autonomia; riconoscimento di un assegno mensile di importo maggiorato in misura non inferiore al 30% e non superiore al 50% per ciascun figlio con disabilità. Circa le disposizioni finanziarie (art. 3) per il finanziamento dell'assegno di cui si tratta è disposta la graduale soppressione dell'assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori, dell'assegno di natalità, nonché dal superamento delle detrazioni fiscali e dall'assegno per il nucleo familiare.

Apri: Legge 1 aprile 2021, n. 46  pdf 97 KB

Soggetto emanante: Parlamento italiano
Data:
Tipologia: Leggi Ordinarie
Parole chiave: assegni familiari   occupazione   reddito di cittadinanza - rdc   lavoro subordinato   lavoro autonomo   welfare state   sostegni al reddito   giovani  

Documenti correlati
Reddito di cittadinanza. Rapporto Annuale 2020 relativo all'anno 2019
Legge 28 marzo 2019, n. 26
Legge 13 maggio 1988, n. 153
Guida dell'INPS sull'assegno per il nucleo familiare
Circolare INPS 25 febbraio 2020, n. 31

Nella rete
Parlamento Italiano
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Oakley skidglasögonGHD Plattång,Kate Spade handbags online,Planchas de pelo ghd baratas,Nike Air Jordan Shoes outlet nz,Herve Leger Rea,UGG hombre madrid,Isabel Marant homme pas cher,Piumini Duvetica Uomo Milano,Nike Air Max rea Sverige 2016,Billiga UGG Stövlar rea,Canada Goose jack dam,moncler hombre online,Canada Goose outlet baratas,Christian Louboutin Outlet Online,Chrome Hearts outlet Italia,Hollister Outlet,moncler Jacka Dam